fbpx

Smagliature: i nostri consigli pratici

Prevenire le smagliature… e a volte curarle

Le smagliature possono essere di due tipi: bianche o rosse. In base al tipo possiamo utilizzare il trattamento più giusto. Ne abbiamo già parlato in un precedente articolo.

Non dimentichiamoci mai, però, che la prevenzione è sempre la migliore arma.

Le smagliature sono delle antiestetiche striature di colore rossastro o bianco che compaiono in alcune parti del corpo, normalmente a seguito di variazioni di peso o in particolari momenti della vita. Molto spesso compaiono in concomitanza con alcuni momenti della vita, soprattutto della donna, come la gravidanza, la menopausa o ancora la pubertà. 

Le smagliature di colore rosso nella maggior parte dei casi si possono guarire se trattate nei modi e nei tempi corretti; quelle bianche invece difficilmente spariscono, ma possono essere minimizzate mantenendo la pelle elastica e morbida.

Ecco alcuni dei nostri consigli: 

  • Idratati molto, bevendo molto e utilizza prodotti per il corpo in grado di mantenere la pelle morbida ed elastica. L’acqua che beviamo non solo serve a depurarci dalle tossine, ma aiuta a mantenere idratata anche la nostra pelle. In questo modo la aiuteremo da dentro. I trattamenti cosmetici invece più indicati rimangono burri e oli in grado di mantenerla elastica a sufficienza da sopportare repentini cambiamenti.
  • In caso di smagliature rosse agisci subito in due modi: idrata e nutri la pelle; utilizza sieri specifici sulle striature con costanza. Quando la smagliatura è comparsa, non c’è tempo da perdere! Utilizza sieri che grazie alla loro concentrazione in attivi saranno in grado di apportare tutte le vitamine e i nutrienti capaci di riparare il danno e far tornare la situazione alla normalità.
  • Evita l’esposizione solare sulle smagliature in generale, e proteggi bene la pelle. Il sole infatti tende a favorire la cicatrizzazione delle strie rosse, e fa risaltare la colorazione chiara di quelle bianche.
  • Risultano particolarmente indicati integratori in grado di mantenere la pelle elastica come ad esempio omega3 e vitamina E. Se l’assunzione di vitamina E deve essere ben ponderata, l’assunzione di omega invece è consigliata a chiunque in quanto la sua assunzione è spesso scarsa con la dieta. 

, ,
Articolo precedente
Un mare di sole… in sicurezza
Articolo successivo
Cistite: riconoscerla per prevenirla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu